domenica 6 agosto 2017

Un libro a settimana: IL SENTIERO DEI PROFUMI

Buona domenica! Per la nostra rubrica sui libri, oggi vorrei parlarvi di "Il sentiero dei profumi" di Cristina Caboni, ed.Garzanti, libro che mi ha suggerito Valeria della Libreria Ghirigoro (trovate il post qui).
TRAMA
Elena non si fida di nessuno. Ha perso ogni certezza e non crede più nell’amore. Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta dalle essenze dei fiori, dei legni e delle spezie sa come sconfiggere le sue paure. I profumi sono il suo sentiero verso il cuore delle persone. Parlano dei pensieri più profondi, delle speranze più nascoste: l’iris regala fiducia, la mimosa dona la felicità, la vaniglia protegge, la ginestra aiuta a non darsi per vinti mai. Ed Elena da sempre ha imparato a essere forte. Dal giorno in cui la madre se n’è andata via, abbandonandola quando era solo una ragazzina in cerca di affetto e carezze. Da allora ha potuto contare solo su sé stessa. Da allora ha chiuso le porte delle sue emozioni. Adesso che ha ventisei anni il destino continua a metterla alla prova, ma il suo dono speciale le indica la strada da seguire. Una strada che la porta a Parigi, la capitale del profumo, dove le fragranze si preparano ancora secondo un’arte antica. Le sue creazioni in poco tempo conquistano tutti. Elena ha un modo unico di capire ed esaudire i desideri: è in grado di realizzare il profumo giusto per riconquistare un amore perduto, per superare la timidezza, per ritrovare la serenità. Ma non è ancora riuscita a creare l’essenza per fare pace con il suo passato, per avere il coraggio di perdonare. C’è un’unica persona che ha la chiave per entrare nella sua anima e guarire le sue ferite: Cail. Cail che conosce la fragilità di un fiore e sa come proteggerlo e amarlo. Perché anche il seme più acerbo, quando il sole arriva a riscaldarlo, trova la forza di sbocciare. Il sentiero dei profumi è un debutto italiano che è già un fenomeno editoriale internazionale. Conteso in patria dagli editori, è stato venduto in tutta Europa. Cristina Caboni è un’autrice che conquista ed emoziona, che commuove e stupisce. E lo fa con una storia indimenticabile sulle insicurezze dell’animo umano e sul coraggio per affrontarle. Sulle cicatrici del passato che solo l’amore più profondo può rimarginare.

PERCHE' MI E' PIACIUTO
E' una bella storia d'amore, di speranza e fiducia. Si legge molto velocemente, è infatti una lettura scorrevole. Perfetto da leggere durante le vacanze e in ogni caso quando desiderate leggere qualcosa di leggero, quando avete voglia di un romanzo piacevole.
A me è piaciuto molto perché all'inizio di ogni capitolo viene descritto un fiore, un'essenza, un elemento che viene inserito nei profumi, spiegando gli effetti che ha sul nostro umore. Mi è piaciuto perché è una storia di speranza, dopo i tradimenti, la perdita di fiducia, qualcosa accade sempre per cui possiamo tornare ad essere felici.

LEGGILO ASSAPORANDO
un bicchiere di vino rosso, guardando le stelle sul balconcino di casa...