giovedì 22 settembre 2016

I LUOGHI DEL CUORE: ALBA E LA FESTA DEL VINO


Ciao ragazze, iniziamo questa nuova rubrica! Vorrei raccontarvi dei luoghi che ho visitato e amato, i miei luoghi del cuore. Cercherò di spiegarvi perché un luogo mi è piaciuto e darvi consigli su dove mangiare e cosa vedere.
Iniziamo subito! Se volete trascorrere un week end divertente un po' alcolico e in un posto ricco di storia, vi consiglio Alba!  Questa domenica, il 25 settembre, ci sarà la Festa del Vino, quindi quale migliore occasione per visitarla?
Alba è una bella cittadina piemontese della provincia di Cuneo, conosciuta non solo per i suoi splendidi vini ma anche per i tartufi (c'è una Fiera sul tartufo che di solito si tiene qualche settimana dopo la Festa del vino, quest'anno dovrebbe iniziare l'8 ottobre) e per le nocciole. A proposito di nocciole, verrete accolti dal loro profumo, vi ricordo infatti che la azienda Ferrero che produce la Nutella è proprio di Alba!
Ma veniamo a noi, alla città! Alba non è grandissima, ha un bellissimo centro storico con le torri in mattoncini rossi che sovrastano la città: Furono costruite dalle famiglie nobili della città tra il XVI e il XV secolo, pensate che si dice che ce ne fossero ben cento! Ora ne sono rimaste una ventina, per lo più inglobate nei palazzi e un po' abbassate rispetto all'altezza originaria. Da piazza Duomo se ne vedono 3, le più alte e le meglio conservate. Molte le chiese, tra cui la Cattedrale di San Lorenzo davvero molto bella! E dietro a questa Cattedrale c'è la Vinoteca e B&B La Sagrestia dove abbiamo soggiornato noi.








LA CHICCA DA VISITARE
Vi consiglio il Percorso Alba Sotterranea che è un tour guidato da un archeologo professionista e che vi consentirà di visitare le varie evoluzioni che questa città ha subito, dall'epoca romana a quella medievale, a quella attuale. Degli ultimi duemila anni di storia molto è rimasto infatti nel sottosuolo cittadino a pochissimi metri al di sotto delle vie e dei marciapiedi, frammenti di città scomparse. Le visite cambiano di volta in volta, e si concludono presso il museo archeologico e di scienze naturali Federico Eusebio, che ospita i Tesori del Tanaro, cioè i fossili del Mastodonte di Verduno (oltre 5,5 milioni di anni!) e della Balenottera di Alba ( 8 milioni di anni), rinvenuti lungo le sponde del fiume Tanaro, nonché ricche sezioni permanenti di archeologia preistorica, romana e di scienze naturali.




Alba Sotterranea 



DOVE DORMIRE e DOVE MANGIARE
Nella nostra visita ad Alba abbiamo soggiornato e mangiato presso La Vinoteca e B&B La Sacrestia.
Abbiamo scelto questo luogo perché si affaccia in una tranquilla piazzetta dietro al Duomo di Alba. E' dotato di un comodo parcheggio. In particolare, noi siamo arrivati, abbiamo parcheggiato e visitato la città potendo degustare i vini senza alcun problema di doversi rimettere alla guida in condizioni poco consone! Scherzi a parte, consiglio a tutti coloro che voglio andare alla Festa del vino di fare come noi, andare la domenica, dormire lì e poi ripartire con calma il lunedì mattina.
Le camere sono molto carine, noi abbiamo soggiornato nella Suite che affacciava proprio sulla piazzetta, molto stazione e comode!
In più, abbiamo anche cenato con degli ottimi piatti della tradizione piemontese degustando un vino squisito! E' qui che abbiamo scoperto il Nebbiolo Ratti, che oramai è costantemente nella nostra cantinetta. C'è anche la possibilità di acquistare il vino che assaggiate. Infine, la mattina abbiamo assaporato una colazione ricchissima, buonissima.
I proprietari sono molto gentili e disponibili, pensate che avevamo dimenticato il nostro caricabatterie dell'iPhone e ce lo hanno spedito (a spese loro) a casa, davvero un gesto non scontato!










Vinoteca B&B La sagrestia
Piazza Rossetti 6, Alba


I VINI CHE ABBIAMO PROVATO E COMPRATO! 
Qui di seguito il bottino con cui siamo ritornati a Saronno. Tranne del Dolcetto (ce lo siamo bevuti), di tutti gli altri vi lascio le indicazioni della cantina di riferimento e dell'anno.


  • Dolcetto d'Alba
  • Ratti Nebbiolo
  • Barolo Vigne dei Fantini - anno 2009
  • Ressia Barbaresco Riserva Oro - anno 2009





 Alla prossima avventura divertente di Gabry&Ci!