giovedì 29 settembre 2016

ANDIAMO INSIEME ad ORTICOLARIO 2016 ! Dal 30 SETTEMBRE al 2 OTTOBRE

Ciao a tutti, sono davvero emozionata nell'annunciarvi che quest'anno vi porterò ad Orticolario 2016. Vi racconterò l'ottava edizione di questo bellissimo evento attraverso i miei occhi e spero vi possa far piacere. 


Dal 30 settembre al 2 ottobre 2016 si terrà l'ottava edizione di Orticolario, l'evento dedicato alla passione per il giardino e alle sue capacità di …trasmettere emozioni… esprimendo bellezza ed eleganza.

Nell'incantevole cornice di Villa Erba (Cernobbio, Lago di Como), ci si farà guidare dal sesto senso. Titolo di quest’anno: "Il risveglio".

Esiste un senso profondo in ogni uomo, che vive e si espande oltre la percezione dei fenomeni fisici, grazie al quale si sente la forza vitale della natura, che circonda, ispira e coinvolge, seduce e regala piacere. E' il sesto senso: la magia che risveglia le emozioni e invita ad ascoltarle, che conduce verso un dialogo fra uomo e natura, alla scoperta di nuovi linguaggi, per una maggior consapevolezza verso ciò che il mondo vegetale è e rappresenta.




Questo sesto senso lo si potrà ritrovare passeggiando per il Parco di Villa Erba, scoprendo i diversi spazi creativi, giardini vivibili e fruibili, contestualizzati all'interno del Parco nel rispetto del paesaggio esistente. Tali progetti sono:


"Il senso di perdersi"

Progetto e realizzazione di Ginkgo Giardini . Torino . ginkgo-giardini.it
Perdersi nella natura può essere un modo per vivere in essa un’esperienza nuova, gustarla con tutti i sensi e assaporarne la scoperta. È un giardino raccolto, la nostra interiorità: una distesa di anemoni dove fermarsi e lasciarsi trasportare dal vento

Spazio Floema. "Vedere con le orecchie, ascoltare con gli occhi"

Progetto di Enzo . Gifu (Giappone) . enzo-garden.net
Nella filosofia Zen il sesto senso ci permette di parlare alla natura. Percorrendo una passerella di legno fra piante, una fontana ed un braciere, simboli di elementi di purificazione, si accede ad una piattaforma pentagonale, dove, attraverso la meditazione, si può avvertire il sesto senso entrare in consonanza con la natura, vedendo con le orecchie ed ascoltando con gli occhi.

Spazio AM Casali. "Inside Nature"

Progetto di P’ARCNOUVEAU - Milano parcnouveau.com
L’installazione propone un brano di paesaggio tridimensionale, un’occasione di totale immersione. 

"Giardini Interiori"

Progetto di Studio Zero - Como designstudiozero.com
Un percorso nel nostro mondo interiore fatto di passaggi in stanze concatenate, in cui risiedono i giardini segreti della nostra anima. Scendendo nell’io profondo le stanze diventano sempre più raccolte e il giardino più primordiale, andando a toccare quel sesto senso che ci guida nel percepire la 
verità del mondo, della natura e dell’umanità.

"Pioggia"

Progetto e realizzazione di Giardini Benatti - Cusano Milanino (Mi)  giardinibenatti.net
“La pioggia ha un vago segreto di tenerezza (…) e fa vibrare l’anima addormentata del paesaggio” (Garcia Lorca). Un tempio dove uomo e natura si ritrovano riflessi nella stessa acqua. In omaggio a Luchino Visconti e all’arte del cinema: una pioggia cade attraverso i frame di una pellicola cinematografica, che tutto racchiude.

"Il nastro arancio. Al di qua e al di là"

Progetto di Lorenza Figari - Celle Ligure (Sv)  lorenzafigari.it
Attraverso la parete arancio si scorgono piante in controluce, come intuizioni di un’altra realtà. Di qua e di là, si alternano “episodi di giardino” nei toni del viola, il colore dell’intuito.

"Disconnect to Reconnect"

Progetto e realizzazione di Verde Passione -  Vedano al Lambro (Mb) verdepassione.it
Viene presentato il sesto senso, interpretato come il nostro aspetto più intimo, sede delle più sincere emozioni. La sua ricerca inizia con il distacco temporaneo o “disconnessione” dal mondo caotico e virtuale, per trovare rifugio in un luogo naturale e di quiete, nel quale “riconnetterci” con noi stessi.

"Mutazioni"

Progetto e realizzazione di Heidi Bedenknecht-De Felice - Como FB: Heidi Bedenknecht-De Felice
L’installazione “Mutazioni” invita ad ascoltare il nostro sesto senso per una riflessione sugli effetti che il comportamento dell’uomo ha sulla natura e inevitabilmente su se stesso.

Ogni anno vengono realizzati questi spazi, credetemi sono bellissimi!E di anno in anno sono sempre meglio!

Infine, il fiore scelto a rappresentare questa ottava edizione è l'Anemone, il fiore del vento.
Il nome generico Anemone venne usato per la prima volta da Teofrasto, filosofo e botanico greco, e deriva dal greco ánemos (άνεμος), vento. Anche Plinio il Vecchio, nella sua Naturalis Historia, racconta che l’etimologia del nome sia da attribuire al vento: “il fiore si apre solo quando soffia il vento, e da questa peculiarità la pianta ha preso il nome”.





ALCUNE CHICCHE

Il battello
E' possibile raggiungere Villa Erba grazie a un servizio di battelli-navetta gratuiti nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 ottobre, con partenza da Como (pontile 5, lungo lario Trento). E' comodissimo.
Se anche voi, come me arriverete con il treno delle Nord, è sufficiente uscire dalla stazione, attraversare la strada e il pontile è proprio lì di fronte. Un'idea alternativa, divertente ed ecologica per raggiungere la splendida Villa erba. Molto chic!

Villa Erba
Nel 1972 fu la sede più appropriata per il montaggio del film “Ludwig”, ultimo della celebre “trilogia tedesca” del regista Luchino Visconti. Il grande artista milanese (1906-1976) si trovò perfettamente a suo agio nel lavorare in un ambiente che gli era molto caro, dal momento che il complesso apparteneva alla sua famiglia. 



Zone ristoro
Non preoccupatevi, all'interno sono previsti diversi spazi ristoro, gustosi e rilassanti


Il video Dietro le quinte
Vi lascio questo video sulla preparazione dei vari allestimenti, vi dà l'idea del grande lavoro che c'è dietro questo evento




Se vi farà piacere seguitemi su Instragram e Facebook domenica 2 ottobre : vi porterò alla scoperta di Orticolario! Io non vedo l'ora, sono emozionantissima!

#orticolario2016
#orticolario

Per maggiori info
Venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre: 9.00 – 19.30
Domenica 2 ottobre: 9.00 - 19.00