venerdì 30 settembre 2016

LIFE : un libro a settimana " E POI, PAULETTE"

Ciao a tutti, oggi iniziamo con una nuova rubrica. Vi racconterò dei miei libri, quelli che mi hanno emozionato, quelli che fanno parte della mia vita, quelli che mi hanno fatto sognare e lo fanno ogni volta che li rileggo. Ma non sarà solo una mia rubrica, avrò il contributo di una persona speciale! Ci alterneremo e non vedo l'ora di parlarvene... Ma lo farò tra qualche giorno!

Oggi vi parlerò di"E poi, Paulette..." di Barbara Constantine, edizioni Einaudi.
Fra qualche giorno (il 2 ottobre) sarà la Festa dei nonni, quindi mi sembra perfetto!
E' un libro di speranza il cui messaggio è: invecchiare insieme non è mai stato così facile!
E' un bel libro, che si legge piacevolmente e ti lascia un sorriso.




LA TRAMA
Ferdinand è un signore sui settanta che vive tutto solo nella sua enorme cascina in campagna. Figli e nipoti hanno troppi impegni... A lui resta il cane, un bicchierino ogni tanto, e un sacco di tempo libero. Un giorno Ferdinand, facendo visita alla vicina, scopre che il suo tetto è stato devastato da un nubifragio. Non ci dorme tutta la notte. Ma il mattino successivo si fa coraggio e invita Madame Marceline a trasferirsi da lui. Lei e tutti i suoi animali, ben inteso. A poco a poco la fattoria si riempie di fermento, agitazione, nuova vita. Perché dopo Marceline arrivano anche un amico di infanzia di Ferdinand rimasto vedovo di recente, due vecchine un po' smemorate, uno studente di Agraria che rimette in sesto l'orto, e alla fine anche Paulette...

PERCHE' MI E' PIACIUTO
E' un inno alla vita che non è bella solo a trent’anni, ma che è giusto vivere con dignità e serenità fino alla fine. Sembra una favola, raccontato con delicatezza ed eleganza. Si trattano tematiche importanti, affrontate con allegria. E' un romanzo ricco di sentimento dove l'aiuto reciproco e i valori semplici della vita vincono sull'egoismo.
Ve lo consiglio se cercate una lettura leggera ma divertente.


LEGGILO ASSAPORANDO...
Castagne arrosto e un bicchiere di vino rosso, magari un buon Lambrusco!


giovedì 29 settembre 2016

ANDIAMO INSIEME ad ORTICOLARIO 2016 ! Dal 30 SETTEMBRE al 2 OTTOBRE

Ciao a tutti, sono davvero emozionata nell'annunciarvi che quest'anno vi porterò ad Orticolario 2016. Vi racconterò l'ottava edizione di questo bellissimo evento attraverso i miei occhi e spero vi possa far piacere. 


Dal 30 settembre al 2 ottobre 2016 si terrà l'ottava edizione di Orticolario, l'evento dedicato alla passione per il giardino e alle sue capacità di …trasmettere emozioni… esprimendo bellezza ed eleganza.

Nell'incantevole cornice di Villa Erba (Cernobbio, Lago di Como), ci si farà guidare dal sesto senso. Titolo di quest’anno: "Il risveglio".

Esiste un senso profondo in ogni uomo, che vive e si espande oltre la percezione dei fenomeni fisici, grazie al quale si sente la forza vitale della natura, che circonda, ispira e coinvolge, seduce e regala piacere. E' il sesto senso: la magia che risveglia le emozioni e invita ad ascoltarle, che conduce verso un dialogo fra uomo e natura, alla scoperta di nuovi linguaggi, per una maggior consapevolezza verso ciò che il mondo vegetale è e rappresenta.




Questo sesto senso lo si potrà ritrovare passeggiando per il Parco di Villa Erba, scoprendo i diversi spazi creativi, giardini vivibili e fruibili, contestualizzati all'interno del Parco nel rispetto del paesaggio esistente. Tali progetti sono:


"Il senso di perdersi"

Progetto e realizzazione di Ginkgo Giardini . Torino . ginkgo-giardini.it
Perdersi nella natura può essere un modo per vivere in essa un’esperienza nuova, gustarla con tutti i sensi e assaporarne la scoperta. È un giardino raccolto, la nostra interiorità: una distesa di anemoni dove fermarsi e lasciarsi trasportare dal vento

Spazio Floema. "Vedere con le orecchie, ascoltare con gli occhi"

Progetto di Enzo . Gifu (Giappone) . enzo-garden.net
Nella filosofia Zen il sesto senso ci permette di parlare alla natura. Percorrendo una passerella di legno fra piante, una fontana ed un braciere, simboli di elementi di purificazione, si accede ad una piattaforma pentagonale, dove, attraverso la meditazione, si può avvertire il sesto senso entrare in consonanza con la natura, vedendo con le orecchie ed ascoltando con gli occhi.

Spazio AM Casali. "Inside Nature"

Progetto di P’ARCNOUVEAU - Milano parcnouveau.com
L’installazione propone un brano di paesaggio tridimensionale, un’occasione di totale immersione. 

"Giardini Interiori"

Progetto di Studio Zero - Como designstudiozero.com
Un percorso nel nostro mondo interiore fatto di passaggi in stanze concatenate, in cui risiedono i giardini segreti della nostra anima. Scendendo nell’io profondo le stanze diventano sempre più raccolte e il giardino più primordiale, andando a toccare quel sesto senso che ci guida nel percepire la 
verità del mondo, della natura e dell’umanità.

"Pioggia"

Progetto e realizzazione di Giardini Benatti - Cusano Milanino (Mi)  giardinibenatti.net
“La pioggia ha un vago segreto di tenerezza (…) e fa vibrare l’anima addormentata del paesaggio” (Garcia Lorca). Un tempio dove uomo e natura si ritrovano riflessi nella stessa acqua. In omaggio a Luchino Visconti e all’arte del cinema: una pioggia cade attraverso i frame di una pellicola cinematografica, che tutto racchiude.

"Il nastro arancio. Al di qua e al di là"

Progetto di Lorenza Figari - Celle Ligure (Sv)  lorenzafigari.it
Attraverso la parete arancio si scorgono piante in controluce, come intuizioni di un’altra realtà. Di qua e di là, si alternano “episodi di giardino” nei toni del viola, il colore dell’intuito.

"Disconnect to Reconnect"

Progetto e realizzazione di Verde Passione -  Vedano al Lambro (Mb) verdepassione.it
Viene presentato il sesto senso, interpretato come il nostro aspetto più intimo, sede delle più sincere emozioni. La sua ricerca inizia con il distacco temporaneo o “disconnessione” dal mondo caotico e virtuale, per trovare rifugio in un luogo naturale e di quiete, nel quale “riconnetterci” con noi stessi.

"Mutazioni"

Progetto e realizzazione di Heidi Bedenknecht-De Felice - Como FB: Heidi Bedenknecht-De Felice
L’installazione “Mutazioni” invita ad ascoltare il nostro sesto senso per una riflessione sugli effetti che il comportamento dell’uomo ha sulla natura e inevitabilmente su se stesso.

Ogni anno vengono realizzati questi spazi, credetemi sono bellissimi!E di anno in anno sono sempre meglio!

Infine, il fiore scelto a rappresentare questa ottava edizione è l'Anemone, il fiore del vento.
Il nome generico Anemone venne usato per la prima volta da Teofrasto, filosofo e botanico greco, e deriva dal greco ánemos (άνεμος), vento. Anche Plinio il Vecchio, nella sua Naturalis Historia, racconta che l’etimologia del nome sia da attribuire al vento: “il fiore si apre solo quando soffia il vento, e da questa peculiarità la pianta ha preso il nome”.





ALCUNE CHICCHE

Il battello
E' possibile raggiungere Villa Erba grazie a un servizio di battelli-navetta gratuiti nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 ottobre, con partenza da Como (pontile 5, lungo lario Trento). E' comodissimo.
Se anche voi, come me arriverete con il treno delle Nord, è sufficiente uscire dalla stazione, attraversare la strada e il pontile è proprio lì di fronte. Un'idea alternativa, divertente ed ecologica per raggiungere la splendida Villa erba. Molto chic!

Villa Erba
Nel 1972 fu la sede più appropriata per il montaggio del film “Ludwig”, ultimo della celebre “trilogia tedesca” del regista Luchino Visconti. Il grande artista milanese (1906-1976) si trovò perfettamente a suo agio nel lavorare in un ambiente che gli era molto caro, dal momento che il complesso apparteneva alla sua famiglia. 



Zone ristoro
Non preoccupatevi, all'interno sono previsti diversi spazi ristoro, gustosi e rilassanti


Il video Dietro le quinte
Vi lascio questo video sulla preparazione dei vari allestimenti, vi dà l'idea del grande lavoro che c'è dietro questo evento




Se vi farà piacere seguitemi su Instragram e Facebook domenica 2 ottobre : vi porterò alla scoperta di Orticolario! Io non vedo l'ora, sono emozionantissima!

#orticolario2016
#orticolario

Per maggiori info
Venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre: 9.00 – 19.30
Domenica 2 ottobre: 9.00 - 19.00




mercoledì 28 settembre 2016

LIFE: 29.09 PRESSO LA LIBRERIA DEL MONDO OFFESO PRESENTAZIONE DEL LIBRO "LA GUERRIERA DAGLI OCCHI VERDI"

C'è una libreria in Corso Garibaldi a Milano, in piazza San Simpliciano 7 che ha una storia molto particolare. Indipendente e attiva dall'ottobre 2008, si chiama "Libreria del Mondo Offeso". Il nome nasce dal libro "Conversazione in Sicilia" di Elio Vittorini: viaggio alla scoperta del mondo offeso che obbliga a prese di responsabilità. Negli anni infatti è diventata un punto di riferimento di proposte letterarie, incontri e confronti culturali. Un luogo dalla forte identità culturale specializzata in narrativa del '900 e contemporanea, teatro, poesia, narrativa per bimbi e ragazzi. Potete anche consumare un pranzo o una merenda, dispone anche di un angolo per bambini. E poi è situata in uno dei luoghi più belli di Milano.



Qui, Marta mi segnala, e io ho molto piacere di condividere con voi, che giovedì 29 settembre dalle 18.30 verrà presentato il libro "La guerriera dagli occhi verdi", ed.Giunti di Marco Rovelli (musicista e scrittore che collabora anche con Il Manifesto e L'Unità).
E' la storia di un'esistenza, di una scelta radicale (in linea con la presa di responsabilità del mondo offeso), della difesa di un ideale di libertà e democrazia.
E' la storia di Avesta Harun, una ragazza che a soli 22 anni lascia il villaggio curdo dove vive ed è cresciuta per imbracciare il fucile e dare il suo contributo alla lotta per un Kurdistan libero.
Nel suo grido di battaglia ci sono le voci di un popolo intero, un coro che chiama da tempi lontani ma, che come oggi, come da sempre, chiede solo libertà.
E' la sua storia, ma è la storia di tante ragazze che come lei hanno scelto quella vita tra le foreste, nella neve, combattendo per degli ideali.

Un evento diverso, ma sicuramente emozionante.



Per maggiori info:
Libreria del Mondo Offeso
piazza San Simpliciano 7
02.36520797
http://www.libreriadelmondooffeso.it

Marco Rovelli
https://www.facebook.com/events/331559933857553/





martedì 27 settembre 2016

BEAUTY: LE MIE MASCHERE - II PARTE BOTTEGA VERDE

Ciao ragazze, eccoci con la seconda parte del post sulle mie maschere preferite. Oggi vi parlerò di quelle di Bottega Verde.

MASCHERE DI BOTTEGA VERDE
Questa tipologia di maschere sono diverse da quelle Sephora, perché non sono in tessuto ma sono contenute nei tubetti più classici. Sono comode perché veloci (la posa è di 5 minuti circa) e io le utilizzo soprattutto la mattina, proprio per la loro comodità e praticità.
Vi indicherò i prezzi che ho trovato sul sito, ma spesso nei negozi di Bottega Verde ci sono sconti molto interessanti e quindi sono certa che potete reperirle a prezzi molto più competitivi.
Di seguito quelle che ho provato io e che appena termino ri-compro subito:

Maschera Idratante Magnolia
- per pelli disidratate - secondo me va bene per qualsiasi pelle. La mia è delicata e tollera molto bene questo prodotto
- antistress e illuminante - vero! soprattutto l'effetto illuminante
- super idratazione - vero!
Ho avuto modo di provare questa maschera perché mi è stata regalata dalla mia amica Lorena e ciò che adoro è che la potete applicate massaggiandola sul viso, la lasciate in posa per cinque minuti e poi via... una passata con il batuffolo di cotone e potete procedere con la vostra classica routine. Non necessita infatti di essere risciacquata! Cosa chiedere di più quando uno non ha molto tempo? E' perfetta!


Prezzo 13,99€



Maschera Scrub Albicocca
- esfolliante e levigante - vero!
- 2 in 1 - vero!
- emolliente e nutriente - vero!
E' una comoda maschera arricchita da uno scrub derivato dal nocciolo di albicocca. Se volete utilizzarla come scrub basta massaggiarla sul viso per 1 minuto e poi risciacquare via. Se volete invece utilizzarla come una classica maschera è sufficiente lasciarla in posa per massimo 5 minuti e poi lavare bene il viso. A me piace perché è delicata ma purifica bene la pelle.



Prezzo 19,99€


Maschera Liquirizia
E' una maschera perfetta contro il colorito spento. Pulisce bene la pelle, la purifica e la illumina. Concordo su tutto! E' proprio buona. A me lascia un po' la pelle secca, ma perché pulisce in profondità. Ve la consiglio.


Prezzo 13,99€


Concludo dicendovi che ho appena scovato un sito interessante con tantissime maschere a prezzi molto molto buoni e pare siano anche di ottima qualità. Le vorrei provare, appena lo faccio poi vi aggiorno!

lunedì 26 settembre 2016

LIFE: DOMANI 27.09 PROIEZIONE DEL FILM "CITADEL" PRESSO PATAGONIA MILANO

Ciao a tutti! Per chi domani si troverà a Milano in zona Garibaldi, vi segnalo questo evento molto interessante.
Presso lo store Patagonia Milano dalle 19.00 avverrà la proiezione di 'Citadel', film del ambassador Patagonia Matt Helliker, che sarà presente anche alla serata!





Nel profondo della catena montuosa dell'Alaska, in uno degli ancora pochi angoli incontaminati della Great Alaska Range, ci sono le montagne Neacola, rimaste in buona parte inesplorate a causa delle difficili condizioni e della posizione remota.
All'interno di queste montagne, c'è una vetta di 3.000 metri mai scalata : Citadel, soprannominata 
'La montagna di Dio'.  Mai scalata finché gli alpinisti Matt Helliker e Jon Bracey non lo hanno fatto! Da qui nasce questo film.
Matt Helliker e Jon Bracey sono tra i più formidabili alpinisti del Regno Unito, con diverse ascese di livello mondiale al loro attivo, ed ora il loro obiettivo è quello di realizzare la prima ascesa della cresta nord-ovest, lunga 1.200m.

L'evento è assolutamente gratuito.

Qui sotto vi lascio il trailler, buona visione!




Per maggiori info: 
Patagonia Milano
Corso Garibaldi 127, Milano
02.6590268
http://eu.patagonia.com/itIT/home
https://www.facebook.com/PATAGONIA/?fref=ts
http://eu.patagonia.com/itIT/ambassadors/rock-climbing/matt-helliker/76738