martedì 27 dicembre 2016

MODA: Floreiza, la collezione vintage



Buongiorno a tutti! Avete trascorso delle Buone Feste? Io sono stata con la mia famiglia e non poteva esserci regalo più bello! Mia mamma poi si è fermata un giorno in più, quindi ero proprio felicissima!
Ha soggiornato all'hotel Starhotels Grand Milan di Saronno, bellissimo! Ve lo consiglio perché è davvero molto chic, c'è anche la piscina all'ultimo piano con vista su tutta la città. Spero che anche voi abbiate trascorso dei giorni di festa sereni e allegri.
Venendo a noi, vi ricordate che vi parlai dell'apertura di un nuovo negozio di abbigliamento qui a Saronno (trovate il post qui ), Floreiza? Ecco oggi vi mostro la collezione vintage. Una selezione di capi dal profumo romantico, chic e ...appunto vintage! I capi sono tutti a prezzi molto contenuti ma dall'ottima fattura e devo dire che ci sono degli abitini splendidi! Avendo speso un pochino in questo mese, al momento sto adocchiando dei capi che vorrei comprarmi con i saldi! 
Ci aggiorniamo nei prossimi giorni, nel frattempo vi auguro una buona giornata!
La vostra Ci


















Floreiza
shoponline: floreiza.it



domenica 25 dicembre 2016

BUON NATALE!

A tutti voi auguro di trascorrere un Sereno e Felice Natale circondati da amore, allegria e gioia. Spero che il calore dei propri cari vi accompagni per tutte queste feste e che sotto l'albero possiate trovare la pace. La pace del cuore, dell'anima. E spero anche nella pace tra i popoli, tra le religioni, tra le diversità.

A tutti voi un Buon Natale, di cuore da parte mia e di Gabri!



venerdì 23 dicembre 2016

I libri di Marta: Pane Nostro

In questa epoca storica di guerre, divisioni ed esodi c’è un libro che forse più di altri vale la pena di leggere. E’ un libro che racconta l’unicità di un alimento che per la sua storia accomuna in varie forme tutte le popolazioni del mondo: il pane. 


Pane Nostro di Predrag Matvejevic  - ed Garzanti – è uno straordinario viaggio nella storia di tutta l’umanità.  Nel contesto culturale moderno che fa del cibo un argomento principe su tutti i media, tornare alle sue origini per capirne l’importanza strategica, culturale e simbolica, è un invito che va accettato.
La nascita del pane come prodotto finale del grano coltivato, cotto in un forno o su una pietra rovente ha significato, per i nostri antenati, la trasformazione da nomadi in stanziali; la capacità di osservare il mutare delle stagioni per capire quando e come seminare, mietere e compiere le necessarie operazioni per arrivare dal grano al pane. Sembra impossibile ma ciò che oggi noi consideriamo quasi senza importanza, di importanza per la storia e l’evoluzione dell’umanità ne ha avuta e continua ad averne molta.




Il pane ha poi un contenuto altamente simbolico: da un punto di vista laico sotto forma di galletta o focaccia ha sempre accompagnato i viaggiatori di ogni epoca; facile da trasportare, difficilmente deteriorabile costituisce da sempre una sicurezza. Sul contenuto simbolico del pane dal punto di vista religioso si è già detto tutto: nella Pasqua ebraica e cristiana, lo spezzare del pane a tavola o dopo un tratto di cammino con due sconosciuti dà al concetto di condivisione il significato più alto che possa avere.

Come tutto ciò che acquista valore simbolico, il pane può diventare anche la meta da conquistare con violenza disperata da parte di chi è senza ormai speranza; dall’esempio storico letterario dell’assalto al forno raccontato da Manzoni nei Promessi Sposi, alle guerre reali di ogni epoca per il predominio dei terreni fertili in zone del mondo in cui il deserto avanza.

La storia del pane è inoltre legata alla storia delle città di terra e di mare, a quella dei campi come a quella dei porti del Mediterraneo, in particolare quello orientale. Seguendo le sue vie, come fa Matvejevic, è evidente la relazione tra “mare nostrum” e “pane nostro”. Ecco che quindi in questo contesto, l’azione del dividere, spezzare, scambiare il pane trasforma l’oggetto in “luogo” della tolleranza e del confronto tra genti diverse.

DA LEGGERE PERCHE’:
Perché tutto quello che ci racconta da prospettive diverse è un valore da accogliere con gioia; per dare un significato e un valore diverso e forse più reale alle immagini che purtroppo vediamo ogni giorno: le barriere non fermano le persone che si spostano alla ricerca di un luogo in cui il pane ci sia, quando nelle loro terre al posto della semina del grano, si interrano mine antiuomo. La soluzione di questo problema passa attraverso la condivisione del pane come alimento e come simbolo di integrazione.

DA LEGGERE QUANDO, DA REGALARE A CHI:

Possiamo leggerlo sempre ma in questi giorni, in cui si respira festa nell’aria, forse potremo apprezzarlo di più; ci aiuterà a guardarci intorno e a capire che non tutti hanno le luci sull’albero e i pacchetti colorati sotto. Io lo regalerei a chi spreca il cibo, è una cosa che non sopporto. Magari leggendolo si renderà conto che buttando il cibo per incuria e stupidità si compie una crudeltà inaccettabile nei confronti di tutto il genere umano.

Photo by Marta - Foto fatta in Libano, nella bottega del mugnaio

A cura di Marta Brisca
Facebook Marta Brisca




mercoledì 21 dicembre 2016

LIFE: La Renna Blu

C'è una bimba, Emma, che ha fondato qualche giorno fa il "Club delle Renne", creato per la diffusione dello spirito e della magia del Natale. Il suo simbolo, la Renna Blu porta il suo messaggio di pace e amore in tutto il mondo. Volete aiutarci anche voi? Credete anche voi nello spirito del Natale? Stampate la Renna Blu e mandateci una sua foto sull'albero di Natale, sul Presepe oppure a spasso per la vostra città.
Vi chiedo di taggare nelle vostre foto la sua mamma Deborah Ceo che potrà così raccoglierle tutte e inserire #webelieve #TheBlueRaindeer

Invito tutte le mie amiche e amici a parteciparvi e vi ringrazio fin da ora! W i bimbi, W la magia del Natale!



Per maggiori info, venite pure sulla mia pagina Facebook


martedì 20 dicembre 2016

VIDEO INTERVISTA A GABRIELE DELFINO: ALTRE CURIOSITÀ' SUL SUO LIBRO - parte II


Buongiorno a tutti! Di seguito potete trovare le altre 2 video interviste fatte a Gabriele Delfino per scoprire qualche curiosità in più sul suo libro DANIEL SPOON: LA VIA DI MEZZO, che potrete trovare su amazon qui

Questa che segue è la video intervista girata a Piazza dei Tolomei, nel centro di Siena, poco distante dal nostro ristorante preferito "La Taverna di Cecco" dove fanno i miglior pici al ragù di cinghiale! Scopriamo qualche info in più sui personaggi e la storia




Qui invece ci troviamo sulla terrazza del Monteaperti hotel a pochi chilometri da Siena, nostro rifugio e angolo di paradiso dove ci piace rilassarci godendo del favoloso paesaggio delle Crete di Siena. Vi parlerò poi in dettaglio di Siena e di tutti i nostri luoghi del cuore. In questa terza e ultima intervista invece scopriamo qualche consiglio per assaporare meglio la lettura del libro e in particolare della musica.


Come vi accennavo nel mio precedente post (che trovate qui) la musica è un elemento innovativo di questa saga e su spotify potete trovare le colonne sonore, ve le segnalo qui sotto.

Spero che questi post vi siano piaciuti e che correrete subito su amazon per acquistare i libri di Gabry, ne sarebbe felicissimo!! 
Scherzi a parte, a lui va il mio grande in bocca al lupo e l'incoraggiamento più vero e sincero per proseguire in questa sua passione.
A voi l'invito di leggerlo, se desiderate le copie stampate fatemelo sapere che ci organizziamo, al momento infatti non sono disponibili, ma se le desiderate cercheremo di capire come fare.

#danielspoon

DANIEL SPOON. LA VIA DI MEZZO (vol 1), scaricabile su amazon qui
DANIEL SPOON. LA STRADA STRETTA (vol. 2),  scaricabile su amazon
Facebook Gabriele Delfino
Facebook Daniel Spoon 
Spotify per ascoltare la colonna sonora di DANIEL SPOON. LA VIA DI MEZZO (vol 1) qui
Spotify per ascoltare la colonna sonora di  DANIEL SPOON. LA STRADA STRETTA (vol. 2) qui



Un grande bacione, la vostra Ci





venerdì 16 dicembre 2016

StreetStyleCi LOVE PLACES: FLOREIZA

Buongiorno a tutti! Oggi vorrei parlarvi di un negozio che ha aperto qui a Saronno verso la fine dell'estate e che è entrato prepotentemente nel mio cuore: FLOREIZA.
E' un negozio di abbigliamento presente nel Corso Italia, nella via centrale di Saronno e propone ogni settimana delle novità (la mia rovina). Ha uno stile molto chic e moderno, Federica e Cinzia (la proprietaria) sono due persone deliziose : gentilissime, ti consigliano sempre molto bene. Disponibilissime a studiare e a creare gli outfit più adatti per te, rispettando il tuo gusto e il tuo stile.
Se vi va, passate a fare un giretto, loro ne saranno contente e vi accoglieranno mostrandovi tutto, dico davvero tutto!
Floreiza è un brand di abbigliamento che nasce nel febbraio 2014 dalla mente creativa di un giovane ragazzo toscano, Tommaso Baroncelli, ed è tutta Made in Italy, dal prodotto al concept creativo dei negozi e del servizio alla vendita, diventando così una "boutique a prezzo accessibile". 
La collezione invernale è stupenda fatta da capi ricercati ma portabili tutti i giorni. Assolutamente in linea con i trend di stagione e il tutto a un prezzo favoloso. Quello che più mi piace è la qualità dei prodotti: spesso siamo portati a pensare che se un capo costa 29,90€ sia anche poco durevole, beh non è così, li lavi e li stralavi e sono sempre bellissimi mantenendo intatta la qualità del prodotto stesso. 
Vi lascio alcune foto del negozio, poi vi farò un post dedicato alla collezione, come ho fatto per altri brand, e vi lascio anche i contatti del negozio. 
Vi ringrazio come sempre per la vostra attenzione, augurandovi una splendida giornata!
La vostra Ci







Negozio Floreiza
Corso Italia 48, Saronno
02.36690069
saronno@floreiza.it

Web Site: www.floreiza.it



giovedì 15 dicembre 2016

VIDEO INTERVISTA A GABRIELE DELFINO, PARLIAMO DEL SUO PRIMO LIBRO - I parte



Ciao a tutti! Oggi vorrei parlarvi di un sogno che si avvera. E' il sogno di Gabriele che non solo ha scritto un libro, ma una vera e propria SAGA! DANIEL SPOON LA SAGA
Qualche mese fa, e per la precisione nell'ultima settimana di maggio, eravamo a casa e Gabri a un certo punto mi ha detto: "ho finito di scrivere il libro, ti va di leggerlo?".  L'ho letto tutto d'un fiato, mi è piaciuto tantissimo. Vedere Gabri così felice ed emozionato, mi ha reso felice, mi ha emozionata come non mai. Il mio grazie va a tutte le persone che lo hanno sostenuto e che hanno avuto parole dolcissime nei suoi riguardi, lo avete reso stra-felice! Grazie anche a chi lo sta sostenendo ancora oggi dandogli consigli, aiuti, correggendo le bozze dei nuovi romanzi,... 

Io e Gabri il giorno in cui è stato pubblicato il libro su amazon!

Qualche giorno fa è uscita anche la versione con le illustrazioni di una ragazza bravissima, Martina Ponente, ed è uscita con un prezzo simbolico e con il primo capitolo del secondo romanzo... per chi non lo avesse ancora acquistato è giunto il momento!!! E' anche una splendida idea come regalo di Natale.
Potete scaricare  il libro DANIEL SPOON. LA VIA DI MEZZO qui

Scherzi a parte, oggi desidero parlarvene ... ma in un modo del tutto originale. Quando siamo stati a Siena abbiamo registrato delle brevi mini interviste per farvi conoscere meglio questo progetto, spero vi possano piacere. Ecco la prima, nei prossimi giorni vi posterò anche le altre 2. Ci siamo diverti un sacco a registrarle, ci siamo un po' vergognati ma volevamo raccontarvi di questo libro in maniera un po' originale!


PERCHE' LEGGERLO?
E' una storia di amore, bellissima. E' anche una storia di amicizia. I personaggi sono ben costruiti e hanno tutti una loro importanza all'interno del romanzo. Certo ci saranno quelli che amerete subito e quelli che invece apprezzerete via via nella lettura. Avete amato i romanzi di Twilight? Questo vi piacerà ancora di più! La  parte fantasy credetemi è pazzesca, e ve lo dice una che non ama molto i fantasy, per niente scontata per nulla ingombrante.
Altro elemento che mi è piaciuto molto è l'ironia, ci sono delle parti molto spassose in cui ho riso di gusto! C'è un'ottima combinazione di allegria, tristezza e ironia.
Infine, mi è piaciuto molto che alla fine di ciascun capitolo venga associata una canzone, un po' come i Manga Giapponesi, anche in questo caso troverete delle canzoni evocative, che potete ascoltare su spotify.

LA SAGA
Questo romanzo fa parte di una SAGA, infatti è disponibile anche il secondo volume: DANIEL SPOON. LA STRADA STRETTA , reperibile su amazonDi questo vi farò una recensione ad hoc.

Vi ringrazio come sempre per la vostra attenzione, e vi mando un grosso bacio. Credete sempre ai vostri sogni, fate di tutto per realizzarli, talvolta basta solo provarci!

#danielspoon

DANIEL SPOON. LA VIA DI MEZZO (vol 1), scaricabile su amazon qui
DANIEL SPOON. LA STRADA STRETTA (vol. 2),  scaricabile su amazon
Facebook Daniel Spoon 
Spotify per ascoltare la colonna sonora di DANIEL SPOON. LA VIA DI MEZZO (vol 1) qui
Spotify per ascoltare la colonna sonora di  DANIEL SPOON. LA STRADA STRETTA (vol. 2) qui






mercoledì 14 dicembre 2016

LIFE: Idee per incartare i vostri regali di Natale




Buongiorno a tutti! Con questo post vorrei condividere con voi la mia passione enorme per fare i pacchetti regalo e per la cartoleria in generale! Da sempre mi piace dedicare del tempo alla realizzazione del pacchetto dono, mi diverte e mi rilassa! Nel tempo, e in 6 anni di convivenza con Gabry, mi sono impossessata di un intero spazio del suo mobile della sala per metterci tutte le mie cosine di cartoleria: fogli di carta, nastrini, campanelli, addobbi vari, bigliettini, attrezzi vari,... In occasione del Natale vi mostro qualche idea per i vostri pacchetti, nella speranza che vi possa tornare utile e piacere.



CON LA CARTA DA PACCO
Adoro utilizzare come base, la carta da pacco e poi utilizzare dei nastrini colorati, dei fiocchetti, degli addobbini. Ma la base mi piace il più semplice possibile!



CON I CENTRINI DEI DOLCI
Sembra incredibile ma anche con i centrini che di solito si mettono sotto alle torte e i dolcetti si possono creare dei pacchetti regalo straordinari! Basta solo inserirli e decorarli a piacimento. Perché non provare?

CON IL NOME DEL DESTINATARIO
Perché non inserire nel vostro pacchetto anche il nome della persona a cui è destinato il regalo? Potete scriverlo o anche stamparlo su cerchi, piccoli festoni, quadrati e chi più ne ha più ne metta… dovete solo lasciar correre la vostra fantasia!



CON UN TOCCO DI LANA
A volte basta solo un tocco di colore e il gioco è fatto! Quest'anno ho scelto un gomitolo di lana rossa... vedrete che renderete i vostri pacchetti regalo incredibilmente originali ed elegantissimi.



CON I BIJOUX
Chi non ha nel proprio cassetto dei gioiellini che non usa più? Ecco io li ho utilizzati come chiudi pacco per alcuni pensierini! In questo caso particolare, ho utilizzato dei bijoux che avevo ricevuto in regalo in una profumeria abbinandoli a dei sacchettini per biscotti . Darete un tocco prezioso al vostro pacchetto!


OCCORRENTE
- carta da pacco
- centrini per dolci
- gomitolo di lana
- cartoncini
- nastri colorati
- sacchettini per dolci
- vecchi bijoux
- forbici
- colla
- scocht
- ...  e tanta tanta fantasia!!



Concludo indicandovi dove ho trovato i materiali che ho utilizzato
- Tiger: il mio spacciatore ufficiale di carte, nastrini, sacchetti per i dolci, addobbini vari. Chi mi segue su Instagram se ne sarà accorto...vero Dani? Ci siamo anche incontrate casualmente in pausa pranzo!! Che ridere a ripensarci! #tigeritalia #flyingtiger
- Negozietto Cinese di Saronno: qui ho trovato i centrini per i dolci, il gomitolo di lana e alcuni nastri
- Cartoleria di Saronno: per le carte, alcuni nastri e addobbi

Spero che questo post vi piaccia! Vi mando un bacione 
la vostra Ci









martedì 13 dicembre 2016

MODA: nuova fissa - LA GONNA PLISSETTATA

Ciao a tutte! Oggi mi ritrovo a raccontarvi di una nuova fissa che mi assale in fatto moda: la gonna plissettata. Ma che bella non è? Mi piace portata nella maniera più semplice possibile, cioè con un golfino, un paio di sneakers e via! Non amo portarla con i tacchi, anche se devo ammettere che qualche cm di tacco aiuta a slanciare un pochino la figura, in questo caso preferisco abbinarla agli stivaletti tronchetto. Non male portata anche con le stringate maschili. Non sarò io a dirvi a chi sta bene e a chi no, perché ritengo che se una persona ha voglia di indossare un capo lo può fare, l'importante è sentirsi a proprio agio e bene in ciò che indossiamo. E' anche vero che queste gonne oramai le vediamo da qualche anno, Intimissimi ne ha fatte alcune lunghe nelle collezioni estive davvero molto carine e alla mia amica Magda stanno benissimo!!! Io non mi sono mai avvicinata perché ritenevo che non mi stessero bene, in realtà ho scoperto dei modelli di Floreiza che mi piacciono come mi stanno e che vi consiglio dato che costano 29€.
Vi lascio alcune proposte di alcuni brand e anche delle proposte di outfit sperando che vi possano piacere! Un bacione!

DA FLOREIZA:






DA MOTIVI:



DA ZARA






ALCUNE IDEE OUTFIT